Conoscere i diversi tipi di medicamenti anti-HIV

Nel colloquio con il tuo medico sui trattamenti dell’HIV può essere utile conoscere i sei diversi tipi di medicamenti anti-HIV ed essere aggiornato sui recenti progressi nelle cure dell’HIV.

Questi tipi o classi di medicamenti (come può chiamarli il tuo medico) attaccano il virus in modo diverso. Per comprendere come agiscono i medicamenti contro l’HIV, può essere utile leggere il nostro articolo, che spiega i meccanismi con cui l’HIV influenza il sistema immunitario (comprese le cellule CD4). Per controllare nel migliore dei modi l’HIV, in genere è necessario assumere un trattamento contenente medicamenti di almeno due diverse classi farmacologiche.

Il tuo trattamento può consistere in una o più compresse, da assumere una o due volte al giorno, in base alla soluzione che tu e il tuo medico riterrete più consona al tuo caso.

Scegli dall’elenco sottostante i medicamenti anti-HIV su cui desideri avere maggiori informazioni.

Se non conosci alcuni termini o frasi, puoi trovare utile leggere il nostro articolo sull’HIV e sul significato di livello “non rilevabile”. La spiegazione di alcuni termini può essere trovata anche di seguito.  

  • Questi medicamenti bloccano l’adesione del virus alla superficie delle cellule CD4, impedendo che l’HIV penetri al loro interno.1

  • Questi medicamenti bloccano la fusione del virus con la superficie della cellula CD4. Si legano alle cellule CD4 in modo diverso dagli inibitori d’ingresso e impediscono all’HIV di penetrare nelle cellule CD4.2

  • Per riuscire a moltiplicarsi, l’HIV ha bisogno di sintetizzare il proprio DNA con l’ausilio di un enzima denominato trascrittasi inversa. Gli enzimi sono molecole del corpo in grado di accelerare le reazioni chimiche.3

    Gli NRTI non sono altro che elementi costitutivi fasulli del DNA. L’integrazione di uno di questi elementi fasulli nella catena di DNA dell’HIV in via di allungamento impedisce che vengano aggiunti altri elementi del DNA. Questo blocca la trascrizione dell’RNA dell’HIV nel suo corrispondente DNA, perché impedisce alla trascrittasi inversa di funzionare correttamente.3

  • Per riuscire a moltiplicarsi l’HIV ha bisogno di convertire il suo RNA in DNA con l’ausilio di un enzima denominato trascrittasi inversa. Gli NNRTI si legano alla trascrittasi inversa, interferendo con la sua capacità di convertire l’RNA dell’HIV nel suo corrispondente DNA.3

  • Questo tipo di medicamenti interferisce con l’enzima integrasi dell’HIV, che il virus usa per inserire il suo DNA in quello della cellula CD4 che ha infettato.4

  • Gli IP interferiscono con l’enzima proteasi dell’HIV. Quando la proteasi non funziona correttamente, non si possono nemmeno creare nuove particelle di virus HIV.5

Oggigiorno disponiamo di molti medicamenti anti-HIV, comprese alcune combinazioni di principi attivi in una sola compressa. Ciò significa che in un’unica pillola vengono combinati due o più principi attivi delle classi farmacologiche sopra indicate. Tu e il tuo medico troverete insieme il trattamento migliore per il tuo caso.

Glossario

Cellule CD4: tipo di cellule del sistema immunitario che aiutano a contrastare le infezioni. Se l’HIV non viene trattato, può causare la riduzione del numero di cellule CD4.

DNA: informazione genetica degli organismi. Il DNA (acido desossiribonucleico, dall’inglese “deoxyribonucleic acid”) contiene le istruzioni per far crescere e far funzionare normalmente l’organismo. La sua importanza si estende anche alla funzione riproduttiva. L’HIV non conserva le sue informazioni genetiche come DNA.

Enzima: molecola che aiuta ad avviare e/o accelerare una determinata reazione chimica nel corpo.

Integrasi: tipo di enzima. L’HIV usa l’integrasi per inserire il proprio DNA in quello delle cellule CD4.

Membrana: struttura delimitante che separa l’interno della cellula dall’ambiente esterno. Le membrane offrono protezione e consentono alle molecole di entrare e uscire dalle cellule.

Proteasi: tipo di enzima. L’HIV usa la proteasi per costruire le proteine che servono da elementi costitutivi per le particelle di HIV.

Trascrittasi inversa: tipo di enzima. L’HIV usa la trascrittasi inversa per “trascrivere” il suo RNA in DNA.

RNA: lunga molecola simile al DNA che alcuni organismi usano per conservare le proprie informazioni genetiche. L’HIV conserva proprie informazioni genetiche sotto forma di RNA.

  1. Briz V, et al. HIV entry inhibitors: mechanisms of action and resistance pathways. J Antimicrob Chemother 2006;57:619–27.
  2. Medicine Net. Fusion Inhibitors. Consultabile su: http://www.medicinenet.com/script/main/art.asp?articlekey=32105. Ultimo accesso: marzo 2018
  3. Hu WS, et al. HIV reverse transcription. Cold Spring Harb Perspect Med 2012; 2:a006882
  4. Hare S, et al. Molecular mechanisms of retroviral integrase inhibition and the evolution of viral resistance. PNAS 2010; 107: 20057-67
  5. Encyclopaedia Britannica. Protease Inhibitor. Consultabile su: https://www.britannica.com/science/protease-inhibitor. Ultimo accesso: marzo 2018