Perché, chi, quando e come sottoporsi al test per l’HIV

  • Negli ultimi anni, i messaggi per il safer sex sono diventati più complessi. Le nuove acquisizioni scientifiche hanno spinto l’Ufficio federale della sanità pubblica a ridefinire le regole per il safer sex e a introdurre il safer sex check. Ecco le nuove regole:

    1. Sesso vaginale e sesso anale con il preservativo
    2. E siccome ognuno ha le sue preferenze: Fa’ subito il tuo safer sex check personale sul sito: lovelife.ch

    Il preservativo rimane una protezione affidabile ed economica contro l’HIV, che riduce (ma non elimina) il rischio di trasmissione di altre malattie per via sessuale (STI), quale ad esempio la sifilide, la gonorrea o le infezioni da clamidie.
    Oltre al preservativo, ci si può proteggere dall'HIV anche assumendo una compressa, la cosiddetta PrEP (profilassi pre-esposizione). Se correttamente usato, questo metodo di safer sex è sicuro quanto la protezione con il preservativo. La PrEP funziona, però, solo se la compressa viene assunta correttamente e se la sua efficacia viene controllata mediante degli esami del sangue da effettuare ogni 3 mesi. I suoi costi sono sensibilmente più elevati rispetto a quelli del preservativo e non vengono rimborsati. Perciò, la PrEP viene raccomandata solo nelle persone a rischio elevato di contagio da HIV.

  • Hai vissuto una situazione a rischio? Il test per l’HIV è l’unico modo per sapere se sei HIV-positivo e per ricevere eventualmente il corrispondente trattamento. È importante che tu ti sottoponga periodicamente ai test e sia al corrente del tuo stato, perché prima si inizia il trattamento, più rapidamente si può controllare l’infezione da HIV e i suoi effetti sulla salute. Inoltre, così si previene un’ulteriore trasmissione del virus ai propri partner sessuali.

  • Le raccomandazioni sull’HIV dell’Organizzazione Mondiale della Sanità: chi appartiene ai seguenti gruppi a rischio deve sottoporsi periodicamente ai test per l’HIV: 

    • Uomini che hanno rapporti sessuali con altri uomini (MSM)
    • Persone che si iniettano, o che si sono iniettate da poco, delle droghe
    • Detenuti o persone che vivono in comunità chiuse (incluse le persone provenienti da paesi a rischio elevato)
    • Professionisti del sesso
    • Transessuali
       

    Per poter fare il test per l’HIV, non bisogna per forza appartenere a uno dei gruppi a rischio elevato. Rivolgiti a un medico o a un centro regionale di Aiuto AIDS, in ospedale o al check point più vicino.

  • Se appartieni a uno dei gruppi a rischio sopra indicati e hai vissuto una situazione a rischio, fa’ al più presto il test. Se hai già fatto il test da poco tempo e dopo hai avuto dei rapporti sessuali non protetti o hai usato un ago in comune con altre persone, devi rifare il test.

  • Per il test, esistono diverse possibilità:

    • Chiedi al tuo medico di famiglia o a un altro professionista sanitario, se offrono la possibilità di fare il test.
    • Rivolgiti a un centro regionale di Aiuto AIDS, in ospedale o al check point più vicino.
    • Cerca sul sito di Aiuto AIDS Svizzero i centri per il test per l’HIV più vicini.
    • Usa un test rapido per l’HIV da effettuare a casa


  1. World Health Organisation. Consolidated guidelines on HIV prevention, diagnosis, treatment and care for key populations. Luglio 2014.